Comunicazione di riapertura dei servizi al pubblico

L’Istituto riaprirà i servizi al pubblico a partire da giovedì 21 maggio 2020. Gli orari di apertura, per tutto il periodo fino al 6 settembre 2020, saranno i seguenti:
lunedì-giovedì dalle 9.30 alle 15.30.
Si potrà accedere agli uffici per pratiche amministrative, forniture, consultazione dell’archivio e per i servizi bibliotecari rispettando alcune norme per la tutela della salute del pubblico e degli operatori:
– l’ingresso sarà consentito soltanto se gli utenti saranno dotati di una propria mascherina;
– all’ingresso saranno disponibili erogatori di soluzioni disinfettanti di cui sarà obbligatorio servirsi;
– gli utenti dovranno seguire le indicazioni fornite dal personale al momento dell’ingresso su come muoversi negli ambienti dell’Istituto; non sarà consentita a nessuno la libera circolazione;
– l’accesso al prestito bibliotecario è libero; si raccomanda agli utenti di comunicare preventivamente, per telefono o via mail, i materiali che si intendono prendere in prestito, consultando il portale www.librinlinea.it;
– per la sola restituzione dei volumi è predisposto un contenitore dove si potrà depositare il volume senza la necessità di accedere agli uffici;
– l’accesso ai servizi di segreteria è libero; si raccomanda comunque di anticipare verbalmente ora e data dell’accesso;
– il direttore riceve solo su appuntamento nelle seguenti fasce orarie: da lunedì a venerdì, h. 9-13;
– l’accesso alla consultazione bibliotecaria e archivistica è possibile solo su appuntamento, un utente per volta, per non più di 3 ore (è possibile inviare l’e-mail di prenotazione da lunedì 18 maggio all’indirizzo franzosi@storia900bivc.it).
Nella richiesta si dovrà indicare esattamente il materiale per cui si richiede la consultazione e questo sarà reso disponibile nella sala consultazione.
Per ragioni di sicurezza nessuno, tranne l’addetta ai servizi archivistici e bibliotecari, potrà prelevare personalmente libri, riviste o materiali archivistici.
La sala consultazione sarà dotata di campanello con cui richiamare l’attenzione del personale per eventuali necessità.
– l’utilizzo di qualsiasi strumento di proprietà dell’Istituto (pc, fotocopiatrice, scanner e altro) è rigorosamente riservato al personale interno; gli utenti potranno servirsi di strumentazione propria;
– ulteriori disposizioni saranno comunicate agli utenti dal personale dell’Istituto al momento dell’accesso.
L’obiettivo di queste regole è quello di riaprire con la massima sicurezza possibile, nel rispetto e tutela della salute pubblica e individuale; chiediamo ai nostri utenti di comprenderne pienamente le ragioni.
Qualora dovessero intervenire dall’alto nuove disposizioni restrittive da qui al 21 maggio, la decisione di riaprire al pubblico si intende revocata.

Il presidente Giorgio Gaietta

Categories: Articoli