Io abito il mio paese

0,005,00

 

Io abito il mio paese. La scuola della memoria. Progetto di scrittura autobiografica e di raccolta di storie di vita sul tema della cura del bene comune

di Barbara Calaba, 2018, pp. 55

L’opuscoletto contiene il resoconto del progetto didattico “La scuola della memoria. Progetto di scrittura autobiografica e di raccolta di storie di vita sul tema della cura del bene comune”, realizzato da Barbara Calaba con tre classi quinte della scuola primaria di Serravalle nell’anno scolastico 2016-2017.

Svuota
COD: N/A Categoria:

Descrizione

Dopo aver individuato nel “luogo pubblico” il tema centrale del lavoro, perno della riflessione e dell’attività da proporre, l’Istituto per la storia della Resistenza, in collaborazione con l’Istituto comprensivo di Serravalle, ha deciso di promuovere il progetto “Io abito il mio paese”, che è stato rivolto alle tre classi quinte della scuola primaria di Serravalle ed è stato realizzato durante l’anno scolastico 2016-2017.
In ciascuna classe è stato proposto un percorso formativo volto a indagare e approfondire la tematica scelta, attraverso la metodologia che fa della narrazione scritta della propria esperienza di vita e della raccolta di testimonianze altrui lo strumento di lavoro privilegiato. Agli alunni è stata dunque offerta la possibilità di soffermarsi a riflettere e indagare due aspetti:
– i luoghi della propria vita: quali luoghi abito? Dove poggiano i miei occhi nella quotidianità? Come il mio paese, nei suoi tanti scorci, ambienti, paesaggi, mi accoglie? Come gli ambienti in cui vivo mi influenzano e cosa lascio io in essi?
– i luoghi del proprio paese attraverso lo sguardo di persone “altre”: come il mio paese è cambiato nel tempo? Come gli adulti intorno a me hanno vissuto e vivono il rapporto con l’ambiente che li circonda?
Si tratta di un approccio che intende valorizzare l’esperienza esistenziale di ogni persona, attraverso la capacità di attribuzione di significati a quanto ciascuno sta vivendo o ha vissuto in passato. Tramite la narrazione, sia quella scritta che quella orale, la persona viene sollecitata a riconoscere il senso delle esperienze, delle relazioni, degli eventi, delle emozioni incontrate nel farsi del proprio cammino di vita. In tal modo si creano le condizioni favorevoli all’incremento della consapevolezza circa l’unicità e la singolarità di ogni esistenza e, dunque, anche del riconoscimento del suo valore irriducibile.

Informazioni aggiuntive

Formato

,

Autore

Pagine

55

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Io abito il mio paese”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *