In offerta!

L’industria laniera tra espansionismo e grande crisi

12,90 3,00

 

L‘industria laniera tra espansionismo e grande crisi. Imprenditori, sindacato fascista e operai nel Biellese (1926-1933)

di Teresio Gamaccio, 1990, pp. IV, 232

Centrato su una zona geograficamente ristretta la cui industria tessile si presentava tuttavia come fondamentale per molti aspetti del settore, il volume offre un rilevante contributo di ricerca e di interpretazione su alcuni temi di particolare intensità relativi al “ventennio”: la vicenda economica e il formarsi, il procedere e lo sciogliersi delle alleanze sociali del fascismo.

Categoria:

Descrizione

Il volume offre un rilevante contributo di ricerca e di interpretazione su alcuni temi di particolare intensità relativi al “ventennio”: la vicenda economica e il formarsi, il procedere e lo sciogliersi delle alleanze sociali del fascismo o, per meglio dire, delle “forze” che in esso trovarono espressione e difesa politica.
Centrato su una zona geograficamente ristretta la cui industria tessile si presentava tuttavia come fondamentale per molti aspetti del settore, il lavoro conferisce concretezza a vicende e personaggi specifici, ancorandoli però, al tempo stesso, alle vicende di carattere nazionale ed internazionale.
Accresce ulteriormente l’interesse per il libro lo sforzo dell’autore di andare oltre la storia dei fatti economici e di addentrarsi nella sociologia del lavoro e nella scienza dell’organizzazione, senza trascurare gli elementi culturali e psicologici del clima esistente nel rapporto fra industriali ed operai.

Informazioni aggiuntive

Formato

Autore

Pagine

IV, 232

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’industria laniera tra espansionismo e grande crisi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *